Ha la passione dell'imprevisto. È un Dio in agguato

Con Maria ci mettiamo sulle “tracce” di Gesù:

Santa Maria, donna coraggiosa, alcuni anni fa in una celebre omelia pronunciata a Zapopan nel Messico, Giovanni Paolo II ha scolpito il monumento più bello che il magistero della Chiesa abbia mai elevato alla tua umana fierezza, quando disse che tu ti presenti come modello «per coloro che non accettano passivamente le avverse circostanze della vita personale e sociale, né sono vittime dell’alienazione».

Dunque, tu non ti sei rassegnata a subire l’esistenza. Hai combattuto. Hai affrontato gli ostacoli a viso aperto. Hai reagito di fronte alle difficoltà personali e ti sei ribellata dinanzi alle ingiustizie sociali del tuo tempo. Non sei stata, cioè, quella donna tutta casa e chiesa che certe immagini devozionali vorrebbero farci passare. Sei scesa sulla strada e ne hai affrontato i pericoli, con la consapevolezza che i tuoi privilegi di Madre di Dio non ti avrebbero offerto isole pedonali capaci di preservarti dal traffico violento della vita.

Perciò, Santa Maria, donna coraggiosa, tu che nelle tre ore di agonia sotto la croce hai assorbito come una spugna le afflizioni di tutte le madri della terra, prestaci un po’ della tua fortezza. Nel nome di Dio, vendicatore dei poveri, alimenta i moti di ribellione di chi si vede calpestato nella sua dignità. Alleggerisci le pene di tutte le vittime dei soprusi. E conforta il pianto nascosto di tante donne che, nell’intimità della casa, vengono sistematicamente oppresse dalla prepotenza del maschio.

Ma ispira anche la protesta delle madri lacerate negli affetti dai sistemi di forza e dalle ideologie di potere. Tu, simbolo delle donne irriducibili alla logica della violenza, guida i passi delle “madri-coraggio” perché scuotano l’omertà di tanti complici silenzi. Scendi in tutte le “piazze di maggio” del mondo per confortare coloro che piangono i figli desaparecidos. E quando suona la diana di guerra, convoca tutte le figlie di Eva perché si mettano sulla porta di casa e impediscano ai loro uomini di uscire, armati come Caino, ad ammazzare il fratello.

Santa Maria, donna coraggiosa, tu che sul Calvario, pur senza morire hai conquistato la palma del martirio, rincuoraci col tuo esempio a non lasciarci abbattere dalle avversità. Aiutaci a portare il fardello delle tribolazioni quotidiane, non con l’anima dei disperati, ma con la serenità di chi sa di essere custodito nel cavo della mano di Dio. E se ci sfiora la tentazione di farla finita perché non ce la facciamo più, mettiti accanto a noi. Siediti sui nostri sconsolati marciapiedi. Ripetici parole di speranza.

E allora, confortati dal tuo respiro, ti invocheremo con la preghiera più antica che sia stata scritta in tuo onore: «Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, santa Madre di Dio; non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, e liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta». Così sia.

(Tonino Bello, Maria donna dei nostri giorni, ed. San Paolo)

Questa è una settimana densa di appuntamenti, di cui potete vedere l’elenco completo nella sezione APPUNTAMENTI:

  • Martedì 13 DICEMBRE 2011
    Dalle ore 20:10 circa
    don Marco parteciperà, telefonicamente, alla trasmissione “Striscia la Gioia”, condotta da Tiziana Galluso, in onda su Radio Touring 104 dalle 19.30 alle 21 (streaming sul sito della radio, per altre informazioni, cliccare qui).
    Dalle ore 21 alle 22:30, presso la parrocchia Maternità della B.V. Maria di Mortisa (VI) avrà luogo la “Conversazione notturna a Betlemme”:  don Marco raccoglierà riflessioni e provocazioni dai Vangeli d’Avvento in preparazione al Natale.
  • Mercoledì 14 DICEMBRE 2011
    Ore 8:30 – 12:30,
    presso il Centro Parrocchiale A. Ferrarin di Thiene, in via S. Rosa, si terranno gli Esami del Corso di Teologia Fondamentale.
    Ore 20:30 – 22.30, presso la Parrocchia Madonnetta di Sarcedo (VI), don Marco terrà una serata giovane di riflessione, aperta a tutta la comunità, dal titolo “Conversazione notturna a Gerusalemme”.
  • Giovedì 15 DICEMBRE 2011
    O
    re 8:30 – 12:30, presso il Centro Parrocchiale A. Ferrarin di Thiene, in via S. Rosa, si terranno gli Esami del Corso di Teologia Fondamentale.
    Ore 20:30 – 22:30, a Dosoledo di Comelico Superiore (BL) don Marco presenterà il suo romanzo “Penultima lucertola a destra”.
  • Venerdì 16 DICEMBRE 2011
    Ore 19:30 – 23:00, don Marco parteciperà alla S. Messa e  successiva cena
    con tutti i dipendenti dell’ATER di Vicenza nella splendida cornice di Villa Godi Malinverni a Lugo di Vicenza (VI), in occasione della Festa di Natale dell’ATER.
  • Sabato 17 DICEMBRE 2011
    Ore 17 – 19
    , presso la la prestigiosa Libreria Zannoni in corso Garibaldi, 21 a Padova don Marco presenterà il suo romanzo “Penultima lucertola a destra”.
    Dalle ore 20:30 alle 22:30
    , sarà invece a Bassano del Grappa (VI), presso Villa San Giuseppe (via Ca’ Morosini, 41), sempre per la presentazione del suo romanzo.
  • Domenica 18 DICEMBRE 2011
    Ore 15:30 – 19:30
    , don Marco Pozza, prenderà parte, presso il Palagiovino di Catanzaro (in via Carlo Pisacane) a “Questa casa non è un albergo”, la Festa Diocesana dei Giovani della diocesi di Catanzaro – Squillace, intervenendo con una riflessione dal titolo “Ci sei? Ce la fai? Sei connesso? Il primato dell’ascolto nella comunicazione”.

Di seguito, gli ultimi contenuti pubblicati per ogni sezione del sito.

Nella sezione “Il segreto della lucertola”,
dal romanzo “Penultima lucertola a destra – La sconfitta è l’arma segreta dei vincitori”:

1) Introduzione

2) Il blog della lucertola

3) Schede

Nella sezione “Karol il Grande”:

Nella sezione “Centro Sportivo Camillo e Peppone”:

Nella sezione “Del Vangelo di Ychai (Il postino di Cafarnao)” – Commento al Vangelo della Domenica:

Nella sezione “Pensiero creativo”:

Nella sezione “Il guado di Yabbok” – ex Sala Dibattiti:

Buona settimana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy