Ha la passione dell'imprevisto. È un Dio in agguato

Signore mio Dio unica mia speranza,
fa’ che stanco non smetta di cercarti,
ma cerchi il tuo volto sempre con ardore.
Dammi la forza di cercare,
tu che ti sei fatto incontrare,
e mi hai dato la speranza di sempre più incontrarTi.
Davanti a Te sta la mia forza e la mia debolezza:
conserva quella, guarisci questa.
Davanti a Te sta la mia scienza e la mia ignoranza;
dove mi hai aperto, accoglimi al mio entrare;
dove mi hai chiuso, aprimi quando busso.
Fa’ che mi ricordi di Te, che intenda Te, che ami Te.
Amen!

(S. Agostino)

Di seguito, gli ultimi contributi pubblicati.



Appuntamenti

  • Mercoledì 17 ottobre 2012, dalle ore 9 alle ore 11, ci sarà la quinta lezione (V/a) del corso “Una storia ambiziosa e paradossale. Introduzione al cristianesimo“, presso il centro parrocchiale Ferrarin, in piazza del Giubileo 6, a Thiene..
  • Giovedì 18 ottobre 2012, alle ore 20.30, presso la Chiesa Parrocchiale Santa Maria Assunta – Madonnetta di Sarcedo a Sarcedo (via san Giuseppe), don Marco Pozza terrà una Lectio Divina, nell’anno della Fede, dal titolo “Come grano e zizzania. Nella bottega del vasaio. Geremia è costretto a varcare quella porta: al di fuori il ragionare dell’uomo, oltre la soglia della bottega il ragionare di Dio: “sono sceso e stava lavorando al tornio. Ora, se si guastava il vaso che stava modellando, come capita con la creta in mano al vasaio, egli rifaceva con essa un altro vaso, come ai suoi occhi pareva giusto. Allora mi disse: “Non potrei agire anch’io così? Ecco, come l’argilla è nelle mani del vasaio, così voi siete nelle mie mani” (Ger 18,1-6).
    Usa immagini e parabole, bozzetti di vita quotidiana e arabeschi di fanciullo, parla di Cielo, di aratri e di gigli sul limitare del campo. Dietro ogni immagine un invito – “Alzatevi, andiamo!” -: per riaccendere i passi dell’uomo che cammina sotto il cielo.
    Nell’Anno della fede, un viaggio dentro le pagine dei Vangeli. Ogni mese (il terzo giovedì del mese, ore 20.45) una parabola, dentro la parabola una provocazione, nascosto dietro ogni provocazione un tentativo in più di “dire Dio” nella lingua di ciascuno. Perchè il cristianesimo, prima di tutto, è un messaggio che fa battere il cuore dell’uomo.
  • Venerdì 19 ottobre, dalle 20.30 alle 22.30, ci sarà la quinta lezione (V/b) del corso “Una storia ambiziosa e paradossale. Introduzione al cristianesimo“, presso il centro parrocchiale Ferrarin, in piazza del Giubileo 6, a Thiene.

Per ulteriori informazioni, consultate la sezione “Appuntamenti” del sito.


Buona settimana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy