Ha la passione dell'imprevisto. È un Dio in agguato

Un signore fece una grossa donazione: ma non ne era felice.
Mi disse: «È qualcosa al di fuori di me. Voglio dare qualcosa di me».
Perciò lo invitai a compiere la parte più difficile del dono, consigliandolo di andare regolarmente  nella casa per i morenti di Kalighat a parlare con i malati e i moribondi.
Così fece: li lavava, li vestiva, tagliava loro le unghie e li pettinava.
Ritornò da me sereno e felice.
È per questo che spesso affermo che non basta donare delle cose o del denaro: vorrei che un numero maggiore di persone donassero le mani per servire e i cuori per amare.

(Madre Teresa)

Buongiorno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy