Ha la passione dell'imprevisto. È un Dio in agguato

Diventare la più
bella d’Italia! Sembra strano. Ma attorno a questo sogno ogni anno
s’aggomitolano migliaia di ragazze. Per scommessa o per convinzione, per stizza
o per bontà…tantissime inseguono questo tesoro chiamato bellezza. Anche da
Vicenza!
Pure quest’anno Miss Italia ha fatto goal (conduttori a
parte!): la bellezza ha ammaliato gli italiani dalle Alpi all’Adriatico, da
Ponente a Levante, da Settentrione a Mezzogiorno. Ha vinto una veronese: Silvia
Battisti,18 anni di fascino, di passione, di sana giovinezza. Speriamo!
Le guardavo e mi
son chiesto: "Cos’è bello?" Un
ciliegio vestito di bianco, un capriolo che sbuca dal sentiero, il volo di
un’aquila nel cielo, il nitrito di un cavallo d’estate, un tramonto sulla
schiena dell’Ortigara, una messa di risurrezione. Bello? Il viso di una donna –
di un uomo, un orologio Breil, le reliquie dei Maya sulla costa messicana.
Bello? Un sogno, una storia, un ideale capace di coinvolgerti. Poi un gesto,
una lettera, un sms. Un incontro, la stretta di mano, un abbraccio…
Di più! Bello è
vederti allo specchio con le orecchie a punta ma sentirti capace di ascoltare,
vederti con le mani gonfie ma saperti capace di modellare il ferro, scoprirti
brutto ma contento di saper dipingere, conoscerti orso ma sentirti un
agnellino. Bellezza è magnificenza. Incanto. Fascino. Avvenenza. Grazia. Bello
è ciò che toglie il fiato, è provare l’ebbrezza d’essere davanti un capolavoro
e sentire le vertigini, il respiro che manca, la povertà delle parole. E allora
la bellezza diventa splendore. Splendido è essere prete, innamorarsi di Cristo,
prendere in braccio una persona e farle provare la sensazione di essere dentro
il Vangelo, di sentire i passi sul sentiero di Emmaus, il grido di Cristo a
Betania, il sospiro di Maria a Pasqua. Splendido è essere mamma, papà,
fratello!
Splendido è
essere in pace con se stessi!
Splendido è
sentirsi dire "Sei bellissimo" senza che ti vedano. Solo dalle parole!
Quanto pagherei
che queste ragazze mi dimostrassero che essere donna è affascinante: una sfida
che non annoia mai – come direbbe Oriana Fallaci -. A scuola t’insegnano che la
bellezza non fa le rivoluzioni. Ma verrà un giorno in cui le rivoluzioni
avranno bisogno della bellezza. Capisci perché aveva ragione Victor Hugo quando
disse che "se Dio non avesse fatto la
donna, non avrebbe fatto il fiore"
?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy