Ha la passione dell'imprevisto. È un Dio in agguato

Beato sarai se…
(Don Angelo Saporiti)

Sarai beato se accoglierai la luce e il buio che convivono dentro te,
se busserai alla porta di chi sta soffrendo,
se conterai lentamente sino a dieci prima di sbottare,
se deporrai l’arma della vendetta,
se eviterai le discussioni inutili,
se farai felice almeno una persona al giorno,
se porterai buon umore attorno a te,
se inizierai per primo a dare il buon esempio,
se lavorerai con passione e precisione,
se ti metterai qualche volta nei panni degli altri,
se offrirai sempre una possibilità a chi ha sbagliato,
se penserai prima di parlare,
se non ricambierai il male con il male,
se rispetterai chi è diverso da te e dalle tue idee,
se scoprirai nelle persone il lato migliore,
se vivrai ogni giornata come se fosse la tua unica occasione per dare il meglio di te.
Se vivrai così, sarai beato,
non avrai vissuto inutilmente e
sarai ricordato con amore.

(don Angelo Saporiti)

aeaa8ce865

Gli ultimi contributi pubblicati:
Il vizio maledetto: Pio e Leopoldo come Barcellona – Torino
Quella sfacciata propensione di Dio per le canaglie
Coriandoli di felicità


I prossimi appuntamenti

*Giovedì 11 febbraio 2016, alle 9, avrà luogo, presso il Centro Parrocchiale Ferrarin (Piazza del Giubileo 6, 36016, Thiene, VI, IT), il secondo incontro del corso sui Sette Sacramenti dal titolo “Le provviste di miele“.
Nella sua opera pubblicata postuma Cittadella, lo scrittore-aviatore francese Antoine de Saint-Exupéry si pone una domanda: «Che cosa diventerai se nessuno ti prende per mano per mostrarti le provviste di miele, fatto non di cose ma del senso delle cose?» Prende spunto da quest’immagine densa di significato il corso di teologia sui sacramenti. Il tentativo del corso sarà duplice. In un primo momento si cercherà di contestualizzarli all’interno della vita di fede cristiana, mettendo in luce la valenza del rito nella trasmissione della fede stessa. In un secondo momento si passerà in rassegna ciascuno dei sacramenti, portando alla luce il suo fondamento biblico, la sua pertinenza teologica e la sfida attuale che pone in atto nel contesto d’oggi. Per tentare di fare luce su quelle “provviste di miele” che rappresentano il senso stesso della vita sacramentale del cristiano.
Alle ore 20.30, avrà luogo il quinto incontro del corso di teologia “Gesù di Nazareth. I passi scalzi della bellezza“, presso l’Oratorio di Ponte di Piave (Via Roma, 64 – Ponte di Piave, TV). 
Il corso di teologia – dal titolo “Gesù di Nazareth. La sorpresa di Dio nella storia” a firma di don Marco Pozza – è un percorso che tenterà di presentare il Gesù dei Vangeli come l’Uomo nel senso vero e proprio, il Dio fattosi storia tra le strade della Palestina di due millenni addietro. Quel personaggio che d’improvviso ci troviamo accanto nei momenti di maggior abbandono, di desolazione e di disperata solitudine. Strutturato in due parti, nella prima l’attenzione sarà centrata sulla vicenda storica di Gesù di Nazareth, con particolare attenzione alla dimensione affettiva e umana della sua persona di Uomo e alla consapevolezza d’essere al tempo stesso Figlio di Dio, il Cristo della storia. Nella seconda parte verranno tracciate delle prospettive su come la storia dell’uomo appare dopo il passaggio di Cristo, quasi un «invito a guardarsi intorno e a dare il posto dovuto all’ombra che ci insegue contro noi stessi, nonostante noi stessi» (C. Bo). Un Cristo della sorpresa. Un Cristo inatteso. Un Cristo anche solo spiato. Per rammentare il fatto capitale della nostra esistenza di cristiani.

* Venerdì 12 febbraio 2016, alle ore 20.30, avrà luogo, presso il Centro Parrocchiale Ferrarin (Piazza del Giubileo 6, 36016, Thiene, VI, IT) , il secondo incontro del corso sui Sette Sacramenti dal titolo “Le provviste di miele“.



Buona settimana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy