Ha la passione dell'imprevisto. È un Dio in agguato

 Per una Chiesa, che, strizzando l’occhio al modernismo, in più di un’occasione ha cercato di tacitare il Vangelo stesso e le parole di Cristo, pur di mettere in discussione l’attuale esistenza del Demonio, padre Gabriele Amorth ha avuto l’inestimabile pregio di destare le coscienze e ricordare, anche e soprattutto, a tanti prelati la presenza del Maligno e l’importante dettaglio che fosse esattamente parte dei suoi inganni quello di far credere all’uomo della sua inesistenza.
Del resto, non credo possa ritenersi ininfluente che sia parte integrante del mandato di Gesù agli apostoli la raccomandazione di “scacciare i demoni”.

«Satana si difende con tutti i mezzi. L’esorcista si fa aiutare da dei collaboratori incaricati di tenere fermo il posseduto. Nessuno di questi può parlare col posseduto. Se lo facessero, Satana ne approfitterebbe per attaccarli. L’unico che può parlare col posseduto è l’esorcista. Questi non dialoga con Satana. Semplicemente gli rivolge degli ordini. Se dialogasse con lui, Satana lo confonderebbe fino a sconfiggerlo.»

[P. Gabriele Amorth, 1 maggio 1925 – 16 settembre 2016]

hqdefault

E li chiamano disabili
Siate scaltri, per favore!
Je ne suis pas Charlie!
Tra il dire e il fare, c’è di mezzo una vigna!
La Misericordia è un giubbotto di pelle nuovo
Benedetto XVI, il Charlie – Chaplin di Dio
Genio italiano, speranza mondiale


APPUNTAMENTI
Giovedì 22 settembre, alle ore 20.30, presso la Parrocchia S. Michele Arcangelo (Piazza Martiri della LIbertà, 2, 36011 Arsiero, VI) don Marco Pozza terrà un incontro / testimonianza, sulla realtà carceraria, in occasione del Santo Patrono S. Michele Arcangelo.


Buona settimana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy