Ha la passione dell'imprevisto. È un Dio in agguato

Poesia e realtàSi sposarono perché ci credevano: l’amore li aveva rapiti, i loro occhi s’erano stretti, nei loro sguardi s’alzava timida una vita da colorare. Poi vennero i primi giorni da sposi: tramontata la poesia del fidanzamento, iniziò ad albeggiare il “caso serio” della quotidiana passione. Gli occhi di un bambino e le mani di una bambina a suggello di una lunghissima storia. Che avea messo come sigillo ognuno sul cuore dell’altro. Poi scese la nebbia: la tristezza s’impadronì dei loro colori, la loro storia s’avvolse nella malinconia, il cuore inciampò nella pietra del tradimento. Lungo la strada si cade e ci si rialza, s’inciampa e ci si stringe, si ama e ci s’innamora. Dietro il volto, una storia di sofferta ri-composizione dei cocci, di laceranti tentativi di riannodare fili dispersi, di umiliante e improvvisa separazione.
Capita che a trent’anni la vita sia diversa dai sogni del bambino. Ma si dovrà pur correre: la vita va avanti! E ci si re-innamora, o almeno si prova. Chiedendo magari aiuto a quel Dio che avea legato il loro primo amore.

Stefania si risposa: l’emozione dell’amore torna a rinfrescare l’aridità di anni massacranti. Lo vorrebbe fare davanti al suo Dio. E in una chiesa di via della Conciliazione lo confessa ad un sacerdote, perfetto funzionario di Santa Romana Chiesa. La risposta è piena d’amore: “Lei non può accostarsi ai sacramenti”. Il cuore fatica a respirare.
Se ne esce ingobbita. Davanti a lei, tra giovinezza e mondanità, Briatore sposa la Gregoraci. A benedirli… un cardinale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy