Ha la passione dell'imprevisto. È un Dio in agguato

C’era una volta un re, gravemente ammalato. Un famoso medico disse: Guarirà se avrà indossato la camicia di un uomo felice. Allora il re spedì messi per tutto il reame a cercare un uomo felice.
I messi si sparsero un po’ dappertutto, ma nel reame non fu possibile trovare un uomo veramente felice. Non se ne trovava uno che fos­se contento della propria corte: i ricchi erano malati, chi stava bene era povero; un tale, ricco e sano, si lagnava dei suoi figlioli; un altro era scontento della moglie; chi invidiava il vicino, chi era pentito del suo mestiere. Tutti per un motivo o per un altro, erano malcontenti. Intanto il re deperiva e i medici non sapevano che fare.
Una sera il figlio del re, passando davanti ad una miserabile capanna, udì una voce che diceva: “Sia lodato il Signore! Ho ben lavorato, ben mangiato, bevuto acqua fresca, ed ora vado a dormire: chi è più felice di me?”
Il principe, rientrato al palazzo, ordinò di andare a prendere la camicia di quell’uomo e di dargli in cambio tutto il danaro che avesse voluto, i messaggeri andarono e chiesero la camicia.
“Una camicia? Ne ho sempre fatto senza!” rispose l’uomo felice.
 (Lev Tolstoj)

Buongiorno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy