Ha la passione dell'imprevisto. È un Dio in agguato

Un giorno il buon Dio volle fare un’ispezione in Paradiso e scoprì che, assieme ai grandi santi che stavano in pace e in ordine ciascuno nel suo seggio, c’erano molti che quasi cercavano di nascondersi al Suo passaggio.
“Chi è tutta questa gente?”, chiese il Signore. L’Angelo Gabriele, veloce, corse a chiamare San Pietro. Il vecchio portinaio del Paradiso, lentamente (anche per il carico delle chiavi), si mosse.
“Signore, non so spiegare la cosa. Non so da che parte sia entrata tutta questa gente, ce non pare abbia troppo le carte in regola per stare qui dentro”.
“Vedi di vigilare meglio”, gli rispose il Signore.
Allora Pietro decise di vegliare tutta la notte, dietro una colonna, vicino all’entrata del Paradiso. Lo disse a Gesù, e anche Gesù volle tenergli compagnia in quella veglia. Per alcune ore tutto fu normale. Ma ecco che a mezzanotte, si vede un lumicino di lontano, che a poco a poco si avvicina. E’ una lampada che illumina di notte i sentieri del Paradiso.
E’ la lampada della Madonna.
Silenziosamente Essa si accosta alla grande porta del Paradiso e con una chiave d’oro la apre. Una schiera, che non finisce più, si affretta ad entrare gridando: “Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori…”
San Pietro vorrebbe uscire dal nascondiglio: ha scoperto chi è che fa entrare di nascosto a lui tante e tante persone in Paradiso. Vorrebbe impedire la cosa. Ma Gesù gli dice: “Fermati, Pietro: come fa Lei, fa bene!”

Maria, donna bellissima, orienta il quotidiano vagare di uomini e donne. Perchè la vita sia uno stradordinario pellegrinaggio verso la Terra Promessa dell’Eternità.

Buongiorno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy