Ha la passione dell'imprevisto. È un Dio in agguato

Ad
annusare l’aria che s’annida in questi giorni tra er Cupolone e il Colosseo è tutto meno che il bel tempo quello che
si staglia all’orizzonte! Un governo che sta cadendo (ma Prodi tranquillizza
dicendo che se lo sentiva, come se ciò facesse da attenuante), una Chiesa
"imbavagliata" (almeno la si vorrebbe tale), del nervosismo carpibile negli
sguardi della gente. O elegantemente nascosto sotto un’apparente compostezza! Contemplo
questo mio mondo triste ed echeggiano le parole di Pascal riguardo la morte: "Gli
uomini, non avendo potuto guarire la morte, hanno deciso, per rendersi felici,
di non pensarci"
. Incapaci di
vivere la storia, han deciso di non pensarci! Con un antidoto: il Grande
Fratello, prototipo del palliativo post-moderno prescritto come ricetta alla
fatica del vivere. Il mondo chiede mani pronte a sporcarsi, menti disposte a
tessere trame di speranza, cuori aperti alla trascendenza…l’uomo si nasconde
ubriacandosi di mediocrità. Incredibile i non sense di cui è capace:
paladino di una privacy portata agli estremi, accetta con un gesto masochistico
d’essere "braccato" da una tempesta di microchip, telecamere, occhi indiscreti.
Che nostalgia degli occhi di Dio: almeno quelli non molestano la libertà umana!
Alessia Marcuzzi, che ruba le frasi alla Nutella per scrollare le
famiglie stile "Mulino Bianco", esordisce: "Buonasera,
ma come si fa a stare un anno senza Grande Fratello?"

Semplice:
basterebbe appassionarsi alla storia.
Non
tradirla occultandosi in una bidonville tecnologica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy