Ha la passione dell'imprevisto. È un Dio in agguato

Un uomo si era perso nel deserto.
Esaurita la scorta di viveri e di acqua, si trascinava penosamente sulle ghiaie roventi.
Improvvisamente vide davanti a sé delle palme e udì un gorgoglio d’acqua.
Ancora più sconfortato pensò:
«Questo è un miraggio.
La mia fantasia mi proietta davanti i desideri profondi del mio subconscio.
Nella realtà non c’è assolutamente niente».
Senza più speranza, vaneggiando,
si abbandonò esanime al suolo.
Poco tempo dopo, lo trovarono due beduini.
Il poveretto era ormai morto.
«Ci capisci qualcosa?», disse il primo.
«Così vicino all’oasi, con l’acqua a due passi e i datteri che quasi gli cadevano in bocca!
Com’è possibile?».

Camminare nel deserto della propria vita,  eliminando Dio come se fosse un “miraggio”, equivale a suicidarsi.

Buongiorno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy