0 1 1 1 1 1
Figli scusateci
se per anni vi abbiamo lasciato credere
che solo la carriera, solo il denaro sono
necessari per diventare “importanti”.
Figli scusateci
se vi abbiamo dato cose, non Valori;
benessere, non idee.
Figli scusateci
se abbiamo dedicato più tempo ai rimproveri
che ai buoni esempi.
Figli scusateci
se abbiamo pensato più alla pulizia dei denti
che a quella delle parole.
Figli scusateci
se vi abbiamo insegnato la via facile,
non la via giusta.
Figli scusateci
se abbiamo preferito un fascio di biglietti da
500 euro, allo sfascio della famiglia.
Figli scusateci
se non abbiamo trovato il tempo per guardarvi
in faccia, per parlarvi, per godervi.
Figli scusateci
se abbiamo sbagliato operazione: abbiamo fatto
la moltiplicazione delle cose e la sottrazione
dell’amore.
Figli scusateci
se non vi abbiamo fatto venire voglia di Dio

Buongiorno! Che sia senza scuse.
don Marco Pozza
L'autore: don Marco Pozza

Marco Pozza (1979), parroco della parrocchia del carcere Due Palazzi di Padova, è uno «straccio di prete al quale Dio s'intestardisce ad accreditare simpatia, usando misericordia», come ama dire di se stesso.
Leggi tutto...


Per vedere i pulsanti di condivisione per i social (Facebook, Twitter ecc.), accetta i c o o k i e di "terze parti" relativi a mappe, video e plugin social (se prima di accettare vuoi saperne di più sui c o o k i e di questo sito, leggi l'informativa estesa).
Accetta c o o k i e di "terze parti"

Commenti   

carlapozz
#1 grazie...carlapozz 2009-10-08 08:03
Grazie Don Marco... come sempre!
Pur essendo, grazie a Dio, concetti già presenti nel mio modo di essere di vivere e di educare i miei figli ...fà sempre bene che Qualcuno te li ricordi, con particolar apprezzamento nel giorno del mio 21° anniversariio di matrimonio!
Buon 8 ottobre a tutti
carla
Diana
#2 BuongiornoDiana 2009-10-08 09:03
Belle parole Don Marco. Io non ho figli ma queste parole ricadono perfettamente nella quotidianità di ognuno di noi purtroppo.....
Buona giornata a tutti e tanti auguri a Carla per l'anniversario di matrimonio
Diana
AnnaLaura
#3 Buongiorno!AnnaLaura 2009-10-08 09:32
Cominciamo da noi stessi, autostimandoci per ciò che siamo e non per ciò che abbiamo. Poi trasmettiamo questo valore ai nostri figli, agli amici, ai colleghi... Supportando le nostre parole con la coerenza delle nostre azioni.
Buongiorno a tutti i parrocchiani.

P.S.: auguri, Carla!
patty
#4 Buongiornopatty 2009-10-08 11:38
Grazie. Mi ha commosso
Monica
#5 Monica 2009-10-08 13:01
Questo buongiorno ricolmo di scuse è sacrosanto e ci esorta a renderci conto dei nostri errori e a pareggiare i conti con la parte più importante di noi stessi: I NOSTRI FIGLI.
Tuttavia, non sempre l'educazione dei genitori è causa delle scelte dei loro figli. In questo momento penso a quelle madri impreparate per le scelte spirituali dei loro figli e che, convinte che la vocazione di un figlio passi attraverso la loro, per queste scelte si colpevolizzano. Pensiamo a quando un figlio esce di seminario!!! Ci si può sentire improvvisamente abbandonati da quel Gesù che le aveva prescelte e aveva prescelto i loro figli.
E' vero caro Don Marco che abbiamo tanto da scusarci con i nostri figli, ma nessuno è perfetto e fare il genitore è il mestiere
più difficile dal punto di vista educativo e piu naturale dal punto di vista dell'amore. Ritengo allora che il genitore non può essere sempre responsabile delle scelte dei figli, specialmente quando questi nel divenire adulti hanno anche la possibilità di crescere culturalmente per poter S C E G L I E R E cosa fare della loro vita e su quali basi costruirla.
Di nuovo buona giornata anche se ormai dovremmo dire BUONA SERA a tutti voi.
Monica

N.B. - I commenti potrebbero tardare alcuni secondi prima di apparire.

Solo gli utenti registrati possono inserire commenti!